Contest Online: Scopri Come Organizzarlo a Norma di Legge

Contest Online: Scopri Come Organizzarlo a Norma di Legge


Se la tua attività viaggia sul web, quasi certamente avrai un sito o dei profili social. Supponiamo che il consulente di turno ti proponga un bel
Contest Online. Prima di accettare, assicurati che sia organizzato legalmente.

Lanciare un contest online in Italia è più facile a dirsi che a farsi. La normativa in materia, infatti, è piuttosto disorganizzata ma soprattutto poco conosciuta. Cerchiamo di rimediare, facendo chiarezza con questo articolo.

Identifica i Premi e il Loro Valore

Partiamo da un semplice dato di fatto, che ti aiuterà a capire subito se necessiti di un consulto legale e a riconoscere a prima vista un contest non a norma. Si tratta del valore economico’ del premio in palio, che va inteso non solo come somma di denaro ma anche come prodotto, servizio, viaggio offerto. Se questo supera i 25,82 euro (come si legge nelle FAQ del MiSE, aggiornate a Marzo 2017) per il Ministero dello Sviluppo Economico il tuo contest è a tutti gli effetti un concorso a premi e in quanto tale, deve rispettare un insieme di leggi quali: il DPR del 26 ottobre 2001/430 , il Codice della Privacy e il Codice Civile.

In base alla normativa fiscale […], i premi corrisposti nell’ambito di iniziative promozionali attraverso estrazioni oppure ulteriori parametri, […] sono soggetti, in linea di principio alla applicazione della ritenuta a titolo di imposta se di ammontare complessivo superiore a 25,82 euro […] , nel caso in cui i premi assegnati […] non superino la soglia di 25,82 euro, gli stessi non devono essere assoggettati al regime delle ritenute di cui all’art. 30, comma 1, del D.P.R. n. 600 del 1973.

Bisogna assicurarsi, inoltre, che non sia la stessa persona a vincere più premi, superando nello stesso anno il valore di 25,82 euro.

Di converso, qualora nel corso del periodo di imposta vengano corrisposti allo stesso soggetto premi che, seppure di valore unitario pari o inferiore ad euro 25,82, sommati fra loro oltrepassino tale soglia, sarà necessario applicare la ritenuta (del 25 %) sull’intero ammontare dei premi corrisposti.

http://www.centrocommercialeduemari.it/photoshopping/
Il Contest Online su Facebook del Centro Commerciale Due Mari

Redigi un Regolamento

In un contest online a norma, all’identificazione dei premi deve seguire la stesura di un regolamento che indichi:

  • il soggetto o i soggetti promotori;
  • la durata del contest;
  • il territorio di riferimento;
  • le modalità di svolgimento;
  • la natura del concorso a premi;
  • il valore approssimativo dei premi;
  • relativi modi e tempi di consegna;
  • la Onlus a cui andranno devoluti i premi non assegnati.

Eventuali modifiche dovranno essere comunicate al Ministero per tempo: il giorno stesso nel caso di modifiche marginali, 15 giorni prima per quelle sostanziali.

Vuoi Organizzare un Contest Online? Comunicalo al Ministero

La comunicazione al Ministero dovrà essere inoltrata almeno 15 giorni prima dell’inizio del concorso per vie telematiche attraverso il Servizio Prema del sito ‘impresainungiorno.gov.it’. Perché l’operazione vada a buon fine, inoltre, dovrai allegare il regolamento redatto e accedere con la tua Carta Nazionale dei Servizi (puoi richiederla alla tua Camera di Commercio).

Versa la Cauzione a Garanzia dei Premi 

Il valore del montepremi, al netto dell’iva, andrà versato come cauzione al Ministero.
Quest’ultima sarà svincolata dopo che il Ministero avrà svolto le indagini necessarie per accertare la regolarità del concorso e ricevuto il verbale di chiusura dello stesso. In presenza di irregolarità, una parte o l’intero ammontare della cauzione può essere trattenuto.

Il Contest Online su Instagram di Glamour Affair

Assicurati di Rispettare il Codice Privacy

Un contest online è una preziosa occasione per raccogliere contatti qualificati per la tua attività. Per farlo ti troverai, inevitabilmente, a trattare i dati dei tuoi potenziali clienti e dovrai farlo nel rispetto di quanto stabilito dal Codice Privacy per la profilazione online. A livello pratico, poi, le informazioni dovranno essere immagazzinate o copiate in tempo reale su server italiani (Facebook non lo è).

Termina il Contest, non il lavoro: scrivi il Verbale

A concorso finito, dovrai far preparare da un notaio o da un funzionario della Camera di Commercio competente un verbale che indichi i vincitori e le modalità di assegnazione dei premi. Una volta fatto, potrai inviarlo telematicamente.

Pochi, semplici passi insomma, ma quanto basta per mettersi al sicuro da sanzioni che vanno dai 50.000 ai 500.000 euro. Naturalmente, queste sono solo delle linee guida per la creazione di un contest online a norma, ma ci auguriamo che servano a tenerti alla larga dalle “vincite facile” soprattutto da quelle più comuni, organizzate su Instagram.

Il punto di debolezza e al contempo di forza dei social è che riescono a far sembrare tutto un gioco. Il digital marketing non lo è, così come la creazione di un contest online per il quale è sempre bene appoggiarsi a un legale competente. Per il tuo prossimo concorso quindi non rischiare, contattaci e vai sul sicuro.

Print Friendly, PDF & Email

COMMENTI (1)

Lascia un commento

Commento (obbligatorio)

È possibile utilizzare tag e attributi HTML:

Nome (obbligatorio)
Email (obbligatorio)