TUTELA DELLE IDEE E DEL LAVORO INTELLETTUALE: WILAN CONTRO APPLE NELLA GUERRA DEI BREVETTI.

TUTELA DELLE IDEE E DEL LAVORO INTELLETTUALE: WILAN CONTRO APPLE NELLA GUERRA DEI BREVETTI.

Come molti di noi sanno, il brevetto è uno strumento che tutela le idee creative ed il lavoro intellettuale di una persona nel campo industriale, attribuendo all’inventore il diritto esclusivo dell’invenzione e di godere dei benefici economi derivanti dalla vendita e dallo sfruttamento del prodotto. Nessuno può decidere di produrre o contraffare i prodotti oggetti di brevetto. I suoi effetti possono essere limitati ad un territorio o estesi a livello mondiale e non possono essere validi per più di 20 anni.
Non sempre però le aziende rispettano i titolari di brevetto. Accade molto spesso, infatti, che società competitors provino ad emulare prodotti, escogitando vie alternative per riprodurre idee, software o applicazioni. Un esempio lo riscontriamo nella lunga causa che vede protagonisti Apple e WiLan e di cui si discute molto negli ultimi giorni.
La società di Cupertino, accusata di aver danneggiato WiLan violando i brevetti sulle tecnologie da essa inventate che permettono di effettuare telefonate ee contemporaneamente scaricare dati dalla rete, dovrà pagare 85 milioni di dollari all’azienda canadese.
Un’azione legale prevedibile vista l’accusa rivolta alla Apple di avere sfruttato abusivamente una tecnologia brevettata da un’altra azienda. Il brevetto, infatti, attribuisce al realizzatore dell’invenzione il diritto esclusivo di poterla produrre e commercializzare.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Commento (obbligatorio)

È possibile utilizzare tag e attributi HTML:

Nome (obbligatorio)
Email (obbligatorio)