I 5 vantaggi del Brevetto Europeo

I 5 vantaggi del Brevetto Europeo

Inventare significa creare un prodotto materiale che ancora non esiste, oppure ideare un nuovo metodo di produzione di beni o di servizi. 

E se un’invenzione risponde ai requisiti di:

  • novità
  • originalità
  • industralità

può essere brevettata.

Perché farlo? Semplice: detenere un brevetto è tra i più importanti asset economici di un’azienda. Si tratta di “asset intangibili”, ovvero quelle risorse non riconducibili a beni fisici, che però rappresentano un valore e una potenziale fonte di reddito per l’impresa. 

Un inventore (persona fisica o giuridica) può oggi tutelare la propria invenzione e il suo valore economico mediante il deposito di un Brevetto Nazionale o di un Brevetto Europeo.

Ecco 5 buoni motivi per richiedere un Brevetto Europeo.

  • La tua idea è più “al sicuro”.

In un mondo globale e con i mezzi tecnologici a disposizione di tutti, la tua idea è molto più esposta. Se ciò da una parte può rappresentare enormi opportunità in termini di fama e successo, dall’altra può attirare l’attenzione di chi è in grado di riprodurla anche fuori dall’Italia. Tutelare un’invenzione conferisce al titolare il diritto di impedire ad altri di produrre, utilizzare o vendere l’invenzione senza autorizzazione.

  • Con una sola procedura Il tuo brevetto sarà valido in 38 stati.

Il Brevetto Europeo, a differenza di quello nazionale, che tutela la tua invenzione soltanto sul territorio italiano, è valido in ben 38 stati. Si tratta dei 28 stati membri dell’UE più altri 10 firmatari della Convenzione EPC: QUI trovi l’elenco completo. La domanda sarà redatta in una lingua a scelta tra inglese, francese o tedesco.

  • I tempi di deposito sono di poco superiori.

L’iter burocratico necessario per depositare un Brevetto Europeo non è di molto superiore a quello di tipo nazionale. Per ottenere un Brevetto italiano, infatti, sono necessari circa 2 anni, mentre per il secondo ce ne vogliono circa 3. I tempi sono comunque variabili in entrambi i casi, a seconda della complessità della ricerca di anteriorità da parte degli enti preposti.

  • Se hai già fatto richiesta per il Brevetto Italiano puoi estenderlo.

Dopo 12 mesi dalla richiesta di deposito all’Ufficio Brevetti Italiano (UIBM), puoi decidere se integrare la domanda estendendola ad altri territori. Dopo soli 9 mesi, infatti, potrai valutare l’importanza di tale decisione avendo automaticamente in mano un rapporto di ricerca redatto dall’Ufficio Brevetti Europeo (EPO), grazie al quale avrai un quadro completo della brevettabilità dell’invenzione. 

  • Offri alla tua invenzione maggiori possibilità.

Sembra banale, ma immaginare un mercato più ampio del solo territorio nazionale, oltre ad aumentare il valore della tua invenzione, apre infinite possibilità di sviluppo per il tuo progetto.

Pensaci!

Se hai bisogno di ulteriori informazioni o chiarimenti, non esitare a contattarci attraverso questo form.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Commento (obbligatorio)

È possibile utilizzare tag e attributi HTML:

Nome (obbligatorio)
Email (obbligatorio)