SOFTBANK SPECULA SULLA PROPRIETÀ INTELLETTUALE: NEGLI USA È GUERRA LEGALE AI PATENT TROLL

SOFTBANK SPECULA SULLA PROPRIETÀ INTELLETTUALE:  NEGLI USA È GUERRA LEGALE AI PATENT TROLL

Quando si parla di acquisizione di brevetti o di intellectual property consulting è impossibile non essere a conoscenza del fenomeno dei patent troll: entità commerciali che, pur non producendo o commercializzando alcun prodotto, acquistano brevetti e intentano cause contro altre aziende per violazione della loro proprietà intellettuale e l’ottenimento di royalty.

Un fenomeno che ha creato la nascita di una vera e propria rete societaria, definita patent assertion, che negli ultimi anni ha scosso fortemente il mercato americano, suscitando l’ira di molte aziende e multinazionali, tra cui Intel che proprio negli ultimi mesi ha dichiarato guerra in tribunale a Fortress, società facente parte del gruppo SoftBank, accusata di comportamento anti competitivo e di speculazione.

Ad oggi negli USA non ci sono leggi che impediscano l’attività dei patent troll – nonostante la riforma brevettuale di Obama – rimangono solo le iniziative delle singole aziende che lottano per impedire alle grandi corporation di condurre la loro campagna anti-tecnologica contro il progresso.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Commento (obbligatorio)

È possibile utilizzare tag e attributi HTML:

Nome (obbligatorio)
Email (obbligatorio)